I SITI UFFICIALI DELLE SQUADRE
Vai al sito ufficiale dell'AC Chievo Vai al sito ufficiale dell'Hellas Verona Vai al sito ufficiale della Marmi Lanza Volley Vai al sito ufficiale dell'Handball Dossobuono
Google
 
Home page di www.sportscaligero.it
 
 
 
invia una e-mail a SportScaligero Invia una e-mail
 
 
Vai al sito www.fraccaroli.it
 
Campionato di basket 2013-2014
 
Ventisettesima giornata - Palasport di Barcellona domenica 30 marzo 2014
SIGMA BARCELLONA - TEZENIS VERONA 92 - 85
Marcatori: Smith 22, Taylor 23, Callahan 10, Gandini 4, Carraretto 18, Da Ros 3, Boscagin 5
Si interrompe a Barcellona, in casa della Sigma, la striscia vincente di sette successi di fila della Tezenis. Al PalaAlberti finisce 92-85 dopo una partita durissima, a lungo condotta dalla Scaligera. Avanti 26-14 al termine del primo quarto, la Tezenis sale anche a +16 con un canestro di Callahan per il 32-18 dopo 2’09” dall’inizio del secondo periodo. La reazione di Barcellona è nel 12-4 di parziale con cui si chiude il primo tempo, col punteggio di 46-41. Cinque punti di vantaggio (71-66) la Tezenis li conserva anche alla fine del terzo periodo, chiuso dalla bomba di Collins in una contesa in cui di tiri da tre ne mette sei su sei Marco Carraretto. La Sigma comincia l’ultimo periodo con grande intensità, a cavallo dei due quarti trova un parziale di 8-0 e i punti di Collins, Young e Fantoni, fino a racimolare otto punti di margine (81-73). La Tezenis entra negli ultimi tre minuti sotto 84-79 dopo i liberi di Smith, Barcellona muore con la palla in mano, la Sigma chiama minuto a 2’05”, Taylor firma l’84-81 ma Pinton replica dalla lunetta. Collins e Young segnano i punti dell’88-81, Barcellona replica anche gli ultimi tentativi di rimonta della Tezenis. Fino al 92-85 conclusivo.

Carraretto
 
 
Ventiseiesima giornata - Palasport di Trapani domenica 23 marzo 2014
LIGHTHOUSE TRAPANI - TEZENIS VERONA 79 - 88
Marcatori: Smith 18, Taylor 14, Callahan 15, Gandini 7, Carraretto 7, Da Ros 7, Reati 8, Boscagin 12
E sette. La Tezenis vince anche a Trapani, alza la voce in uno dei palazzetti più caldi d’Italia, batte 79-88 la Lighthouse di Lino Lardo dopo una gara giocata con grande personalità. La Tezenis parte bene, alla fine del primo quarto è avanti 19-27 e va al riposo in vantaggio 46-45 allungando (60-68) in un terzo periodo da 22-15 chiuso con una bomba di Reati. La difesa fa la differenza, a Trapani capita di morire con la palla in mano al termine dei 24" o di non riuscire a rimettere in gioco. Se ne vanno per falli Baldassarre prima e Callahan a 3'10" dalla sirena, quando la Tezenis ha un margine superiore alla doppia cifra. Diventa anche +13, sul 64-77, in un ultimo periodo intenso come tutto il resto della contesa. Il divario sale anche a 14 punti coi due (66-80) di Smith. La Lighthouse prova il tutto per tutto, a 1'28" è 73-80 col canestro di Rizzitiello ma il tempo corre. E si ferma sul 79-88. Per la Tezenis è la settima vittoria di fila.

Callahan
 
 
Venticinquesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 16 marzo 2014
TEZENIS VERONA - EXPERT NAPOLI 86 - 74
Marcatori: Smith 17, Taylor 17, Callahan 13, Gandini 9, Carraretto 11, Da Ros 6, Reati 2, Boscagin 20
Sesta vittoria consecutiva per la Tezenis, che al PalaOlimpia ha battuto 86-74 l'Expert Napoli al termine di una gara equilibratissima, con le due seuadre sempre a stretto contatto e mai distanti fra loro più di sei punti. Terminato in perfetta parità (35-35) il primo tempo e sul 58-56 il terzo periodo, Napoli è entrata negli ultimi quattro minuti avanti 66-68. La Tezenis sorpassa con un libero di Taylor e due di Callahan (3'14"), che infila a 2'35" la tripla del 72-69 a cui risponde Malaventura dall'angolo. Segna Boscagin, uomo-partita per la tripla a 1'16" che fa esplodere il PalaOlimpia e dà cinque punti di vantaggio (77-72) alla Tezenis. Un minuto alla fine, Napoli perde palla, Smith va fino in fondo e si prende il fallo in entrata che è anche tecnico per Malaventura. Il quattro su quattro vale l'81-72 a 46" dalla sirena. È fatta, finisce 86-74.

Boscagin
 
 
Ventiquattresima giornata - Palasport di Imola domenica 02 marzo 2014
AGET IMOLA - TEZENIS VERONA 76 - 83
Marcatori: Smith 17, Taylor 17, Callahan 17, Gandini 9, Carraretto 5, Da Ros 8, Reati 3, Boscagin 7
Quinto successo consecutivo per la Tezenis, vittoriosa 83-76 in casa dell’Aget Service Imola in una gara condotta dall’inizio alla fine. In vantaggio di dieci punti (42-32) alla fine del primo tempo, la Tezenis ha aumentato il vantaggio fino a 18 punti (43-61) prima di subire il rientro dell’orgogliosa Imola, arrivata fino al 72-74 poco prima di entrare negli ultimi due minuti di gioco. La Tezenis però allunga con l’entrata di Taylor, i due liberi di Callahan (72-78 a 1’33”) e la tripla di Jerry Smith del 72-81. Fino all'83-76 conclusivo per la gioia dei tanti tifosi della Tezenis che hanno seguito la squadra anche in questa trasferta.

Carraretto
 
 
Ventitreesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 23 febbraio 2014
TEZENIS VERONA - GMZ VEROLI 83 - 71
Marcatori: Smith 24, Taylor 13, Callahan 4, Gandini 6, Carraretto 7, Da Ros 10, Reati 9, Boscagin 10
E quattro. La Tezenis fa poker, batte Veroli 83-71, in vantaggio dal primo all’ultimo secondo, fino a toccare il +28 (53-25) in apertura di terzo quarto con cinque punti di fila di Boscagin, cinque di Taylor e due di Smith che non fanno altro che ribadire una supremazia mai in discussione. Chiuso il primo quarto sul 16-8 ed al riposo lungo sul 41-25, la Tezenis piazza dopo l’intervallo il 12-0 di parziale che chiude ogni conto. Nel terzo periodo il distacco sale due volte anche a 29 punti (la prima sul 58-29), prima della rimonta di Veroli entrata negli ultimi dieci minuti sul 67-51, mai doma come il campionato ha spesso e volentieri dimostrato. In ballo entra anche la differenza canestri, quei 12 punti che Veroli acquisì col 73-61 dell’andata. La partita è sul 75-61 a quattro dalla sirena, Veroli con una tripla di Sanders si avvicina sul 75-64 e scende sotto la doppia cifra (75-66) a 3'12" con un'entrata di Blizzard. La Tezenis (2'04") va 77-66 con due liberi di Boscagin, Smith fa 79-66 a 1'33", Carenza da tre consegna a Veroli il 79-69. Ultimi 65 secondi. Smith mette un libero e la bomba dell'83-69 a 42", Veroli segna con Samuels. L'ultimo tiro lo prende ancora Smith, autore di 24 punti e 26 di valutazione. Palla sul ferro, finisce 83-71. Festa al PalaOlimpia, altra grande vittoria.

Boscagin
 
 
Ventiduesima giornata - Palasport di Forlì domenica 16 febbraio 2014
CDR FORLI' - TEZENIS VERONA 62 - 67
Marcatori: Smith 15, Taylor 14, Callahan 13, Gandini 3, Carraretto 1, Da Ros 6, Reati 3, Boscagin 12
Vittoria anche a Forlì. La Tezenis passa (62-67) su uno dei campi più complicati del campionato, si dimostra più forte della fame di punti di un avversario domato invece con intensità e pazienza. In vantaggio di quattro punti (16-20) alla fine del primo quarto, la Tezenis ha toccato nel secondo periodo anche gli undici punti di margine sul 20-31 prima del ritorno di Forlì e del 32-36 dell’intervallo. La rimonta di Forlì continua anche all’inizio del terzo periodo, fino al sorpasso sul 41-39. A quel punto la Tezenis piazza un parziale di 8-0 firmato dai punti di Callahan, Taylor, Smith e Da Ros, riprende a guidare la contesa sospinta anche dai numerosi tifosi arrivati fino in Romagna. Forlì rimette il naso avanti con i tre di Basile (50-49), Reati replica da tre, Basile dalla lunetta fa 52-52 al termine del terzo quarto. Si decide tutto negli ultimi dieci minuti. In costante equilibrio l’ultimo periodo. La Tezenis è sotto 57-52 dopo due minuti, ma la Tezenis resta tranquilla e fa le scelte giuste, morde in difesa ed è lucida in attacco. Il punteggio è 59-58 con un’entrata di Smith a 3’20”, il sorpasso (59-60) coi punti di Taylor, la Tezenis sale 59-62 coi liberi di Callahan a 1’33” dalla sirena con un parziale di 10-2 proprio nel momento decisivo. La difesa forte della Tezenis blocca l’attacco di Forlì, quando si entra nell’ultimo minuto. Mancano 31” alla fine, Taylor è freddissimo coi due liberi del 59-64, Smith mette quello del 59-65 dopo aver tirato sul ferro il primo. Il tempo passa, ultimi venti secondi. Segna Ferguson, Forlì ricorre al fallo sistematico, Smith (13”) infila altri due liberi, la Tezenis continua a difendere bene. Non c'è più tempo. Finisce 62-67, due punti fondamentali nella corsa ai playoff.

Callahan
 
 
Ventunesima giornata - PalaOlimpia di Verona Sabato 08 febbraio 2014
TEZENIS VERONA - UPEA CAPO D'ORLANDO 86 - 82
Marcatori: Smith 11, Taylor 17, Callahan 20, Gandini 7, Carraretto 5, Da Ros 2, Reati 6, Boscagin 18
Una grandissima Tezenis batte anche Capo d'Orlando, vince 86-82 al termine di una gara tiratissima grazie ad un ultimo periodo straordinario ed un 12-0 di parziale che sposta il punteggio dal 61-66 al 73-66 a meno di quattro minuti dalla sirena. Decisivi anche una bomba di Gandini a 2'11" dalla sirena, una grande difesa e il sostegno del PalaOlimpia, incessante nelle battute cruciali. Dopo aver chiuso il primo quarto sotto 17-25 ed il primo tempo sul 35-42, la Tezenis si riporta a stretto contatto alla fine del terzo e poi confeziona un grande ultimo quarto, contenendo un'Upea capace di avvicinarsi anche sull'83-80 a 27" dal termine. Smith dalla lunetta fa 1/2 a 18", Capo d'Orlando vede solo ferro. Boscagin chiude i conti dalla lunetta. È finita. Dopo Trento, la Tezenis stoppa un'altra prima della classe. Tutto in tre giorni.

Carraretto
 
 
Diciannovesima giornata - Palasport di Torino domenica 19 gennaio 2014
MANITAL TORINO - TEZENIS VERONA 89 - 67
Marcatori: Smith 7, Taylor 18, Callahan 11, Gandini 11, Grande 6, Da Ros 7, Reati 4, Boscagin 9
Domani il servizio.

Carraretto
 
 
Sedicesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Sabato 25 gennaio 2014
TEZENIS VERONA - PALLACANESTRO TRIESTE 80 - 61
Marcatori: Smith 12, Taylor 13, Callahan 10, Gandini 17, Grande 4, Da Ros 2, Boscagin 17 Carraretto 6
Un parziale di 22-2 fra la fine del primo tempo e l’inizio del terzo quarto spacca a favore della Tezenis (80-61 il finale) una partita complicata all’inizio, con Trieste spesso e volentieri avanti, anche sul 27-34 con una tripla di Hoover. Da lì in avanti la Tezenis cambia marcia, stringe le maglie della difesa e innesca il contropiede, prendendo il comando della gara (49-36) a metà tempo con una spettacolare schiacciata di Taylor e i liberi di Callahan, prima che Trieste interrompa la striscia gialloblù con due liberi di Carra a 3’42” da tre quarti gara. Il break lo spinge Luca Gandini, con una bomba frontale ben al di là dei 6.75 e successivi due punti (36-36 a 7’26”) trovati in acrobazia da sotto. Il sorpasso lo firma Smith in entrata, Callahan schiaccia il 40-36, Smith raccoglie al volo l’assist di Taylor e deposita il +6 fra l’entusiasmo del PalaOlimpia, in piedi per la bomba di Boscagin del 45-36, prima del numero di Taylor in contropiede. I punti di vantaggio alla penultima sirena della serata sono undici (53-42). Ultimi dieci minuti, Trieste si avvicina con una bomba di Hoover (57-50) ma dall’altra prima Gandini, poi Boscagin, poi ancora Gandini con un gran numero (63-50 a 3’43”) restituisono alla Tezenis un margine superiore alla doppia cifra. Il tempo scorre veloce, alleato del PalaOlimpia. Taylor ne mette i tre del nuovo massimo vantaggio, 69-53 all'ingresso degli ultimi due minuti. La Tezenis dilaga. Finisce 80-61.

Callahan
 
 
Quindicesima giornata di andata - Palasport di Casale Monferrato domenica 19 gennaio 2014
NOVIPIU' CASALE - TEZENIS VERONA 73 - 64
Marcatori:Smith 12, Taylor 10, Callahan 5, Gandini 10, Grande 4, Da Ros 5, Reati 8, Boscagin 8, Carraretto 2
La Tezenis è stata sconfitta 73-64 questa sera dalla Novipiù Casale Monferrato, alla sesta vittoria nelle ultime otto gare, nella seconda giornata di Adecco Gold. Dopo aver chiuso il primo quarto sotto 19-15, la Tezenis ha piazzato un parziale di 11-0 in apertura di secondo periodo, fino al 26-19, prima di andare negli spogliatoi in vantaggio 30-32. Decisivo il 24-16 del terzo quarto che ha spostato il punteggio sul 54-48. Negli ultimi dieci minuti Casale ha dilatato il vantaggio anche oltre la doppia cifra, fino al 73-64 conclusivo.

Carraretto
 
 
Quattordicesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 12 gennaio 2014
TEZENIS VERONA - FILENI BPA JESI 87 - 70
Marcatori:Smith 10, Taylor 11, Callahan 15, Gandini 4, Da Ros 7, Reati 16, Boscagin 12, Carraretto 12
Vittoria netta della Tezenis Verona, che stasera al PalaOlimpia ha battuto 87-70 la Fileni BPA Jesi al termine di una gara condotta dall'inizio alla fine. Per la Tezenis sei uomini in doppia cifra, una percentuale del 79% al tiro da due, una supremazia chiara sotto i tabelloni di fronte alle due torri Maggioli e Rocca e davanti ad un pubblico sempre numeroso che ha risposto bene anche all'orario delle 20:30, adeguato alle esigenze di Verona-Napoli e dell'ordine pubblico fuori dal Bentegodi. Reati segna 16 punti in 18 minuti, Boscagin preme il piede sull'acceleratore al momento giusto, dal gioco in contropiede arrivano punti e l'inerzia favorevole, Taylor confeziona 9 assist e va in doppia cifra a rimbalzo, tutti mettono il proprio tassello su un successo importante, prima della trasferta di domenica a Casale Monferrato.

Squadra Tezenis
 
 
Dodicesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 15 dicembre 2013
TEZENIS VERONA - SIGMA BARCELLONA 78 - 77
Marcatori: Smith 16, Taylor 17, Callahan 11, Gandini 5, Da Ros 10, Reati 6, Boscagin 13
Un'entrata di Jerry Smith consegna alla Tezenis la quarta vittoria consecutiva. Davanti ai 3.013 del PalaOlimpia finisce 78-77 al termine di una gara che a visto Barcellona a lungo avanti nel punteggio, anche di 15 punti (32-47) a pochi secondi dall'intervallo dopo il 14-28 di fine primo quarto. Nel terzo la Tezenis sale d'intensità in difesa, scende 51-56 con dieci minuti ancora sul cronometro, lasciando Barcellona a 6 punti appena nei primi otto minuti. Gli ultimi dieci sono un alternarsi continuo di emozioni, con la Tezenis che riprende Barcellona a 74 con un gioco da tre punti di Boscagin che vale anche il quinto fallo di Young, migliore realizzatore della serata con 24 punti. Smith sorpassa a 38" dalla sirena ma Pinton firma il 76-77 a 27" dalla fine. Dopo 9 ci pensa Smith a depositare in entrata il 78-77. Il PalaOlimpia è in piedi, la Tezenis difende bene su Pinton, Callahan subisce fallo a 1"72. Sbaglia il primo, sbaglia il secondo. Non c'è più tempo. Vince la Tezenis. E domenica altro big-match, stavolta a casa di Brescia.

Boscagin
 
 
Undicesima giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 08 dicembre 2013
TEZENIS VERONA - AGET IMOLA 90 - 68
Marcatori: Smith 22, Taylor 7, Callahan 14, Gandini 13, Carraretto 11, Da Ros 5, Reati 12, Salafia 2, Boscagin 4
La Tezenis ha battuto 90-68 la Lighthouse Trapani in una gara in equilibrio in avvio (20-19 alla fine del primo quarto) ma che la Scaligera ha poi condotto costantemente col passare dei minuti, andando all’intervallo sul 44-35 e contenendo nel terzo periodo il ritorno di Trapani, sceso fino al 58-57 prima del 60-57 di fine periodo col canestro di Carraretto e del 60-pari ad inizio di quarto periodo per la bomba di Ferrero. Da lì in avanti però è solo Tezenis, con un inequivocabile 30-8 di parziale ed il 90-68 alla sirena. Miglior marcatore della serata Jerry Smith con 22 punti, in doppia cifra anche Callahan (14), Gandini (13), Reati (12) e Carraretto (11).

Squadra Tezenis
 
 
Decima giornata di andata - PalaBarbuto di Napoli domenica 01 dicembre 2013
EXPERT NAPOLI - TEZENIS VERONA 68 - 82
Marcatori: Smith 21, Taylor 20, Callahan 26, Da Ros 10, Boscagin 5
Netto successo in trasferta per la Tezenis, che ha vinto 82-68 in casa dell’Expert Napoli nella decima giornata del campionato di Lega Adecco Gold. Decisivo al PalaBarbuto un terzo quarto da 19-9, dopo il 45-40 di fine primo tempo. Miglior marcatore della serata Craig Callahan con 26 punti ed un grandioso 6/6 al tiro da tre. Ventuno punti per Smith, 20 per Taylor dopo un avvio non facile (2-10 dopo 3’44”) ben presto ricucito dalla vena al tiro di Callahan, autore di due bombe nel giro di 31” che spostano il punteggio sul 15-14 a 2’27” dal primo quarto di gara, chiuso sul 21-17 a favore di Napoli. Un canestro di Taylor dopo 2’36” dall’inizio del secondo periodo firma il vantaggio-Tezenis (26-27), che allunga fino al 38-45 con una tripla di Callahan. All’intervallo è 40-45, spartiacque di 20' centrali in cui Verona concede appena 28 punti. C’è il timbro forte della difesa nel terzo periodo. Napoli realizza sei punti in 9’31”, arco in cui la Tezenis ne infila 19 e soprattutto sale a +18 sul 46-64. Il margine resta inalterato o quasi anche nel quarto, mai scende al di sotto della doppia cifra. La Tezenis controlla e vince in scioltezza. Finisce 82-68.

Carraretto
 
 
Ottava giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 24 novembre 2013
TEZENIS VERONA - AGET IMOLA 107 - 67
Marcatori: Smith 13, Taylor 15, Reati 14, Carraretto 6, Boscagin 6, Callahan 29, Da Ros 16, Gandini 6, Salafia 2
Il tabellone alla fine scrive 107-67, risultato eloquente di una partita condotta dalla Tezenis con sicurezza e personalità, senza mai fermarsi. Quaranta punti di scarto, quota cento superata con una schiacciata di Gandini, in un sabato sera in cui la Tezenis ha tirato col 58% da tre ed il 62% nei tiri totali. Cinque i giocatori in doppia cifra, guidati dai 29 di Craig Callahan ma anche dalla voglia di tutti di prendersi due punti di squadra. Missione compiuta. Dopo un avvio in equilibrio ed il 23-20 di fine primo quarto la Tezenis ha accelerato e chiuso il primo tempo in vantaggio oltre la doppia cifra (45-32). Imola scende sul 50-42, ma il divario torna ad allargarsi ben presto, fino al 65-47 con una schiacciata di Smith a 3’37” da tre quarti gara e ad un successivo parziale di 20-1 che sposta il punteggio sul 100-61. Nel finale c’è tempo anche per il debutto in campionato di Lucio Salafia, a segno pochi secondi dopo il suo ingresso con due liberi ed i primi punti in Lega Adecco Gold. Finisce 107-67, il giro di campo finale dei giocatori e l’applauso convinto del PalaOlimpia.

Boscagin
 
 
Settima giornata di andata - Palasport di Veroli domenica 17 novembre 2013
GZC VEROLI - TEZENIS VERONA 73 - 61
Marcatori: Taylor 20, Reati 9, Carraretto 4, Callahan 8, Da Ros 6, Boscagin 12, Gandini 2
Domani il servizio.

Tezenis
 
 
Sesta giornata di andata - PalaOlimpia di Verona Domenica 10 novembre 2013
TEZENIS VERONA - CREDITO DI ROMAGNA 74 - 71
Marcatori: Smith 15, Taylor 17, Reati 8, Carraretto 12, Callahan 13, Da Ros 7, Grande 2
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il PalaOlimpia ha detto alla fine 74-71, conseguenza di una gara tirata fino quasi alla sirena conclusiva dopo che Forlì ha sempre risposto ai tentativi di allungo di una Tezenis catapultata anche sul 54-38 prima che Forlì ricucisse quasi per intero lo strappo. Il primo allungo alla partita prova a darlo la Tezenis, sul 16-9 al 6’ con una gran schiacciata di Smith ed una tripla dall’angolo di Carraretto. Si entra negli ultimi due minuti con l’appoggio al tabellone (19-12) di Callahan. La Tezenis ha l’ultimo possesso sul 19-17 dopo la bomba di Sergio. La tiene fino alla fine Taylor, che proprio sul filo della sirena piazza (22-17) la tripla che chiude il primo quarto fra gli applausi dei quasi 2.700 del PalaOlimpia. La gara resta in equilibrio. Grande a 6’43” con pochi secondi sul cronometro dei 24 infila il 26-22, ma Forlì dall’inizio del secondo quarto piazza un parziale di 12-4. Carraretto (ancora da tre) rimanda avanti la Tezenis ma negli ultimi due minuti si entra in perfetta parità per il canestro di Ferguson. Reati dall’angolo (a 30”) mette altri tre punti (40-38), Forlì dall’altra parte perde palla e allo scadere Taylor ha tempo e spazio (43-38) di firmare la bomba di metà partita. Intervallo. Il primo canestro della ripresa è di Callahan, Da Ros piazza il 47-38, Smith i tre del 50-38, Callahan in entrata (7’01”) il 52-38 che costringe Forlì a chiamare minuto di sospensione dopo il 9-0 di parziale. Taylor indovina un gran canestro dall’angolo (54-38), ma il break si interrompe col canestro di Sergio. A 5’13” la Tezenis ha ancora 14 punti di vantaggio per la tripla di Smith (57-43). Folì scende sotto la doppia cifra di svantaggio (Ferguson per il 57-48), Reati riconsegna alla Tezenis il +11 in contropiede (59-48) ma la strada è ancora lunga. Ultimo minuto: Carraretto da tre fa 62-53 a 39”, Forlì commette infrazione di 24 secondi. Restano meno di 2”, Smith ci prova da metà campo. Solo tabellone. Sirena. Nei due minuti e mezzo iniziali segnano solo Ferguson e Callahan (entrambi da tre), la Tezenis resta avanti ma Forlì è sempre in agguato. Il divario è di sei punti a 3’59 sul 70-64, di cinque a 2’42” sul 71-66, di tre a 2’05” sul 71-68, finché Carraretto pesca dal suo infinito cilindro i tre dall’angolo del 74-68. Non è finita. Forlì si avvicina a -3, ci prova da tre con Ferguson a Crow a 3” dalla fine. Ma il punteggio non si schioda dal 74-71.

Boscagin
 
 
Quinta giornata di andata - Palasport di Trento giovedì 31 ottobre 2013
AQUILA TRENTO - TEZENIS VERONA 76 - 70
Marcatori:Smith 21, Taylor 14, Carraretto 8, Callahan 9, Gandini 4, Da Ros 9, Boscagin 12
La Tezenis è stata battuta 76-70 stasera in casa dell’Aquila Basket Trento nella quinta giornata di andata del torneo di Lega Adecco Gold al termine di una gara equilibrata, giocata punto a punto fino a pochi secondi dalla sirena. La Tezenis del primo tempo passa da -13 a +7 grazie ad una grande reazione seguita al parziale d’avvio di Trento, che scatta dai blocchi più pronta e piazza il massimo vantaggio (15-2) già nei primi tre minuti. La Tezenis non si scompone, trova punti da tutti, chiude il primo quarto sotto di sette (24-17) e completa la rimonta al rientro in campo. Gandini sorpassa (26-27) a 5’01” Da Ros mette la bomba del 26-30 a 4’45”. Incide anche Reati, sua la tripla del 28-33 e di Grande i due dopo una palla rubata per il 28-35 (3’14”). Il parziale, da quel 2-15, diventa di 33-13. La Tezenis va sul 33-38 a 1’47” con altri tre di Reati e sul 35-40 a 1’06 con i due di Da Ros. Ultimo minuto, Elder indovina la bomba del 40-41 a 30” dalla sirena dell’intervallo. E così si va al riposo. Si va avanti punto a punto, Carraretto dalla lunga distanza impatta a quota 51 a 4’46”, Trento prova ad allungare e ci riesce quasi quando Pascolo trasforma in due punti un rimbalzo d’attaco e firma il 59-53. Reati trova un altro canestro da tre (59-56), intanto rientra Callahan dopo aver subito in precedenza in uno scontro di gioco un trauma all’occhio destro con una ferita alla palpebra superiore, che ha avuto bisogno di una medicazione negli spogliatoi da parte del dottor Paolo Cannas. A tre quarti gara è 61-58, la contesa è ancora apertissima. Ultimi dieci minuti. Forray e Callahan segnano da tre, lo stesso fa Triche (già 29 punti, chiuderà a 31). Trento è avanti di quattro (66-62) dopo un libero di Boscagin (7’06”). Si resta a lungo 66-62, poi Pascolo trova canestro e fallo (69-62). Callahan accorcia con un tap in vicini al 35’, Taylor fa 69-66, ma negli ultimi due minuti si entra sul 71-66. Da Ros fa 1/2 dalla lunetta, Forray prende fallo a 1’21” dalla fine e ne mette uno solo, Smith dall’altra parte in entrata (1’16”) piazza il 72-69 e Taylor subito dopo il 72-70 (43”) segnando solo uno dei due liberi. Ma dall’altra parte (19”) segna Baldi Rossi (74-70), Smith sbaglia da tre, Triche non fallisce i due liberi che chiudono la gara. Finisce 76-70. Domenica altra trasferta, in casa dell’Upea Capo d’Orlando.

Challan
 
 
Quarta giornata di andata - PalaOlimpia di Verona sabato 26 ottobre 2013
TEZENIS VERONA - MANITAL TORINO 85 - 96
Marcatori: Smith 21, Taylor 13, Reati 6, Carraretto 5, Callahan 18, Gandini 8, Da Ros 7, Boscagin 5, Grande 5
Vince Torino 85-96. La Tezenis passa dal 21-35 a 6’48” dall’intervallo al 66-58 a meno di tre minuti dalla fine del terzo, dopo una lunga rimonta nonostante la precisione della Manital soprattutto al tiro da tre, esattamente il 59% con un 16/27 totale che la dice lunga sulla prestazione di Torino. Tanta gente al PalaOlimpia, come sempre. Con la Manital c'è anche Chessa, che riceve l'applauso della gente e che alla fine sarà il più prolifico di tuti con 25 punti. La partita è equilibrata, il ritmo alto, l’intensità anche. Torino dimostra di essere la squadra che dice il roster, anche se non ci sono Mancinelli e Steele. L’equilibrio provano a romperlo Amoroso e Sandri, che con due bombe di fila ad un minuto dal termine del primo quarto spostano il punteggio sul 13-23, che diventa il 14-25 dopo i primi dieci minuti con una schiacciata proprio di Sandri. Torino archivia dieci minuti da 5/9 da tre. Miniriposo. Il secondo periodo si apre con una tripla di Stojkov (14-28), pareggiata dall’altra parte da Reati. Torino trova ancora punti da Amoroso (17-30 a 8’41”), il suo vantaggio scende però sotto la doppia cifra (26-35) quando Callahan a 5’53” mette la tripla frontale che scalda il PalaOlimpia. La mano di Callahan è quella giusta (altri tre del 29-37 a 4’26”), il parziale sale (8-2), Pillastrini chiama minuto a 4’07”. Reati da tre (32-37 a 3’16”) ne infila altri tre, l’ex Chessa risponde dall’altra parte. Il livello sale, Callahan in entrata firma un altro canestro di grande qualità, ma Evangelisti dall’angolo all’ingresso degli ultimi due minuti dall’intervallo piazza il 34-44 e Chessa il nuovo +13 di Torino (34-47 a 1’18”). Due liberi di Jerry Smith (a 7”) fanno 38-47, Chessa fa passi sulla rimessa a 6”47, ma l’ultimo tiro di Taylor sbatte sul ferro. Intervallo, con Callahan e Chessa migliori marcatori (13) e Torino sempre precisissima da tre (60%). Sul tabellone è 38-46. Si riparte. Dopo i liberi iniziali di Chessa ci pensa Smith con cinque punti di fila a riavvicinare la Tezenis (43-49 dopo 1’36”). A questo punto in cattedra sale Taylor, che firma cinque punti uno dietro l’altro, fino alla tripla di Smith (53-52) del primo vantaggio-Tezenis. La partita vive la sua fase più calda, Gandini (da tre), Taylor d’astuzia, Carraretto di classe e Da Ros da sotto fanno 63-55 a 3’39”. A 2’58” ne mette altri tre Smith (66-58 e 28-12 di parziale dall'intervallo). Torino rimane però molto viva, Amoroso da sotto fa 66-64 ma Boscagin a 1’02 ricaccia indietro (69-64) la Manital. Boscagin piazza anche il 71-66 a 24” da tre quarti gara, ma sull’ultimo tiro Torino ne fa tre con Amoroso e due dalla lunetta con Evangelisti per un fallo fischiato sotto canestro in contemporanea. Perfetta parità a quota settantuno. Ultimi dieci minuti. Segna Vergati dalla media distanza, Grande risponde dalla lunetta, da tre si rimette a segnare Chessa (73-76 a 8’08”), Sandri fa 73-78 (7’34”) e 73-81 a 6’02”. La Tezenis è 76-81 a 4’25” (Callahan) ma torna a meno sette coi liberi di Chessa. Mancano 3’35” quando Carraretto fa 2/2 ai liberi (78-83), Torino si affida ancora a Chessa (altri due liberi) e ad Evangelisi, micidiale a 2’44” per la bomba del 78-88. Manca 1’36” quando Taylor indovina il canestro più fallo dell’85-91, ma Amoroso non sbaglia dalla lunetta e il tempo continua a correre. Fino all’85-96 della sirena.

Smith
 
 
Terza giornata di andata - Palasport di Trieste domenica 20 ottobre 2013
PALL. TRIESTE 2004 - TEZENIS VERONA 79 - 77
Marcatori:Smith 21, Taylor 14, Carraretto 8, Callahan 9, Gandini 4, Da Ros 9, Boscagin 12
La Tezenis Verona è stata battuta questa sera 79-77 in casa dell’Acegas Pallacanestro 2004 dopo una partita punto a punto nell’ultimo quarto ed una gara che ha visto la Scaligera Basket a lungo in vantaggio, anche con un margine anche di 15 punti, ad 1’51” dalla fine del primo tempo, con due liberi di Jerry Smith, miglior realizzatore della gara con 24 punti. All’intervallo sul 38-48, la Tezenis ha subito la rimonta di Trieste, che ha iniziato l’ultimo periodo sotto appena di due lunghezze (57-59) ma è salita fino al +6 a 4’13 (65-71) con un tiro da tre di Matteo Da Ros dopo il 63-68 depositato a canestro da Boscagin. Trieste si avvicina però a -1 a 2’16” con tre punti di Ruzzier (72-73), che segna otto punti di fila, compreso il 75-73 a 1’39” dalla sirena. Una bomba di Smith ripoeta avanti la Tezenis (75-76), ma Di Liegro da sotto fa 77-76 a 1’06” dal termine. Callahan fa 1/2 dalla lunetta, impatta la partita sul 77 pari, ma a 35” dalla fine segna ancora Ruzzier (79-77). E sull’ultimo pallone recuperato la Tezenis non trova i punti almeno dell’overtime.

Carraretto
 
 
Seconda giornata di andata - PalaOlimpia di Verona domenica 13 ottobre 2013
TEZENIS VERONA - NOVIPIU' CASALE 70 - 53
Marcatori: Smith 21, Taylor 11, Reati 9, Carraretto 2, Callahan 10, Gandini 2, Da Ros 8, Boscagin 7
La Tezenis ha battuto in trasferta l’Aurora Basket Jesi col punteggio di 87-74 nella prima giornata di Lega Adecco Gold. Sempre avanti nel punteggio, la Tezenis ha raggiunto il suo massimo vantaggio sul +24 (60-36) dopo un primo quarto chiuso sul 23-13 e il 40-29 dell’intervallo. Ad inizio di secondo tempo l’allungo decisivo, con un 13-0 di parziale che ha dilatato ulteriormente il divario, fino al +24 a metà del terzo periodo. Avanti 64-46 al minuto trenta, la Tezenis ha contenuto il tentativo di rimonta di Jesi e messo il sigillo sulla partita con la bomba di Carraretto dell’87-74.

Da Ros
 
 
Prima giornata di andata - Palasport di Jesi domenica 06 ottobre 2013
FILENI JESI - TEZENIS VERONA 74 - 87
Marcatori: Smith 22, Taylor 21, Reati 6, Carraretto 8, Callahan 15, Gandini 1, Da Ros 9, Boscagin 5
La Tezenis ha battuto in trasferta l’Aurora Basket Jesi col punteggio di 87-74 nella prima giornata di Lega Adecco Gold. Sempre avanti nel punteggio, la Tezenis ha raggiunto il suo massimo vantaggio sul +24 (60-36) dopo un primo quarto chiuso sul 23-13 e il 40-29 dell’intervallo. Ad inizio di secondo tempo l’allungo decisivo, con un 13-0 di parziale che ha dilatato ulteriormente il divario, fino al +24 a metà del terzo periodo. Avanti 64-46 al minuto trenta, la Tezenis ha contenuto il tentativo di rimonta di Jesi e messo il sigillo sulla partita con la bomba di Carraretto dell’87-74.

Tezenis