N
 
 
 
 
 
I SITI UFFICIALI DELLE SQUADRE
Vai al sito ufficiale dell'AC Chievo Vai al sito ufficiale dell'Hellas Verona Vai al sito ufficiale della Marmi Lanza Volley Vai al sito ufficiale dell'Handball Dossobuono
Google
 
Home page di www.sportscaligero.it
 
 
 
invia una e-mail a SportScaligero Invia una e-mail
 
 
Vai al sito www.fraccaroli.it
 
Campionato italiano di Serie A TIM - 13a giornata di andata 22 novembre 2015
Home campionato Hellas Verona
H. VERONA - NAPOLI 0 - 2
 
HELLAS VERONA (4-5-1): Rafael; Pisano, Bianchetti, Moras, Albertazzi (dal 2' s.t. Helander); Jankovic (dal 28' s.t. Toni), Greco, Checchin (dal 24' s.t. Wszolek), Hallfredsson, Gomez; Pazzini. (Gollini, Zaccagni, Winck, Coppola, Guglielmelli, Siligardi). Allenatore: Mandorlini.
 
 
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (dal 33' s.t. David Lopez); Callejon (dal 21' s.t. El Kaddouri), Higuain, Insigne (dal 43' s.t. Maggio). (Rafael Cabral, Gabriel, Luperto, Henrique, Dezi, Strinic, Valdifiori, Chalobah. Allenatore: Sarri
 
  Arbitro: Damato di Barletta.  
  Reti: 65' Insigne, 74' Higuain.  
 
Note: Angoli 5-4 per il Verona. Ammoniti: Greco, Hysaj, Pisano, Jankovic e Insigne. Espulso: nessuno. Spettatori: 22.000 circa.
 
 
Moras e Higuain Jaonkovic
servizio fotografico di Alberto Fraccaroli

da www.iamcalcio.it

Il Napoli vince, in casa scaligera poco è cambiato. Ci eravamo lasciati infatti con la sconfitta del Bentegodi con il Bologna, e, dopo la sosta, ci siamo ritrovati purtroppo sempre qui al Bentegodi ma nulla è cambiato. Almeno dal punto di vista del risultato. Il Verona regge 67’ minuti, poi il crollo. Il Napoli vince due a zero, con qualche difficoltà, ma a pieno merito. E non a caso ora come ora il Napoli vola momentaneamente al primo posto in classifica. Un Verona comunque diverso, e dobbiamo dirlo, da quello che avevamo salutato prima della sosta. Dal punto di vista dell’intensità i gialloblù sono nettamente cresciuti, anche sul piano del gioco. Maggiore attenzione anche in fase difensiva, anche se alla fine la netta supremazia ospite è venuta a galla. Il Verona comunque ha fatto quello che doveva e poteva fare, ancora privo di sette pedine. E non da ultimo si è aggiunto anche l’infortunio di Souprayen, che ha dovuto dare forfait durante il riscaldamento prima della gara. I gialloblù nonostante tutto si sono disposti bene in campo, chiusi bene in difesa senza lasciare spazio alle giocate avversarie, pronti a ripartire e colpire in contropiede. Il Napoli prova ad affondare, ma a fatica. Nella ripresa il Verona perde anche Albertazzi, fuori per un risentimento all'adduttore, ma nonostante tutto prova ad azzardare di più. Appena però si scopre più del dovuto, il Napoli ne ha approfittato. E con un giocare come Insigne viene tutto più facile. Insigne spiana la strada ai partenopei, il Verona tenta una timida reazione, ma è Higuain a chiudere ogni discorso, appoggiando in rete l’assist di Insigne. Gli ospiti forti del 2 a 0 sfiorano in più di un’occasione anche il terzo gol, bloccati solo dalle parate di Rafael. Tra le note lieti in casa gialloblù il debutto dal primo minuto in serie A del giovane Checchin, appena 18enne, e il ritorno di capitan Toni, dopo due mesi di stop. Il Napoli si gode il momentaneo primato, in attesa delle gare del pomeriggio, il Verona rimane ultimo in classifica, e rimanda tutto alla sfida di domenica prossima contro il Frosinone.

Checchin Parata Bianchetti Rafael
Moras Bianchetti Jankovic