I SITI UFFICIALI DELLE SQUADRE
Vai al sito ufficiale dell'AC Chievo Vai al sito ufficiale dell'Hellas Verona Vai al sito ufficiale della Marmi Lanza Volley Vai al sito ufficiale dell'Handball Dossobuono
Google
 
Home page di www.sportscaligero.it
 
 
 
invia una e-mail a SportScaligero Invia una e-mail
 
 
Vai al sito www.fraccaroli.it
 
Campionato italiano di calcio Serie A TIM - 14a giornata di andata 29 dicembre 2015
Home campionato Hellas Verona
FROSINONE - HELLAS VERONA 3 - 2
 
FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi, Diakite’, Blanchard (dal 16’ s.t. Bertoncini), Crivello; Paganini, Gori, Sammarco, Soddimo (dal 27’ s.t. Frara); D. Ciofani (dal 20’ s.t. Castillo), Dionisi. (Zappino, Gomis, Gucher, Verde, Longo, M. Ciofani, Tonev, Chibsah, Carlini). Allenatore: Stellone.
 
 
VERONA (4-3-3): Rafael; Pisano, Bianchetti, Moras, Souprayen; Ionita (dall’11’ s.t. Greco), Viviani, Halfredsson; Siligardi (dal 20’ p.t. Gollini), Toni, Juanito Gomez (dal 1’ s.t. Pazzini). (Coppola, Helander, Wszolek, Badan, Winck). Allenatore: Mandorlini.
 
  Arbitro: Rizzoli di Bologna.  
  Reti: 21' Ciofani, 38’ Ciofani, 48' Dionisi, 69' Viviani, 75' Moras.  
 
Note: Angoli 3-2 per il Frosinone. Ammoniti:Blanchard, Souprayen, Viviani, Hallfredsson e Moras. Espulso: Rafael. Spettatori: 7.500 circa.
 
 
Gomez Halfredsson
servizio fotografico di Alberto Fraccaroli

da www.iamcalcio.it

Verona beffato al 'Matusa', dopo un finale al cardiopalma. Frosinone-Hellas Verona finisce 3-2, con un Verona che gioca una partita in salita dopo l'espulsione di Rafael al 20' del primo tempo (Gollini prende il suo posto in porta, esce Siligardi). Nel primo tempo i padroni di casa trovano il vantaggio con la doppietta di Ciofani (al 22' e al 40'). Alla ripresa Dionisi allunga ulteriormente le distanze al 4'. Il Verona reagisce d'orgoglio: Viviani trasforma un calcio di punizione sfruttando uno spiraglio nelle barriera avversaria al 24', Moras sei minuti dopo, su calcio d'angolo di Viviani, stacca di testa e batte Leali. Il Verona lotta, cerca in tutti i modi il pareggio, ma purtroppo il tempo a disposizione finisce.

Nel rispetto del regolamento la Società, che ha scelto per il silenzio stampa, ha deciso di comunicare la scelta attraverso il Direttore Sportivo Riccardo Bigon che, a prescindere, si è messo a disposizione dei rappresentanti dei media rispondendo ad alcune domande: 

«Ora prendiamoci del tempo per riflettere, per fare delle valutazioni. Dobbiamo assumerci tutti le nostre responsabilità. Mancano 24 partite alla fine, dobbiamo lavorare e non mollare, oggi non è finito il campionato. La reazione? Siamo ultimi, i numeri sono chiari. Dobbiamo provare a cambiare qualcosa per continuare a crederci, stasera mi incontrerò col Presidente e valuteremo il da farsi. Rafael? Sicuramente ha sbagliato e verrà multato nel rispetto del nostro regolamento interno. Il ragazzo lo conoscete, tra i più corretti in assoluto della rosa, con un comportamento esemplare. Oggi ha sbagliato. E' un ragazzo d'oro molto legato a questi è colori e sono sicuro che non farebbe mai male a qualcuno consapevolmente. Rimanere in 10 è stato decisivo però è inutile analizzare gli episodi, oggi siamo ultimi da soli, questa è la verità. Non ci vogliamo arrendere. Il Verona non muore oggi, il Verona va avanti. Non siamo finiti e non ci arrenderemo»

Moras Fallo Jankovic Azione