I SITI UFFICIALI DELLE SQUADRE
Vai al sito ufficiale dell'AC Chievo Vai al sito ufficiale dell'Hellas Verona Vai al sito ufficiale della Marmi Lanza Volley Vai al sito ufficiale dell'Handball Dossobuono
Google
 
Home page di www.sportscaligero.it
 
 
 
invia una e-mail a SportScaligero Invia una e-mail
 
 
Vai al sito www.fraccaroli.it
 
Royal International Air Tattoo 2002
 
Home aeronautica internazionale Servizio e foto di Simone Ba invia una e-mail a Simone Ba   Foto realizzate con pellicole Kodak Gold 200
 
Anche quest’anno, tra il 18 ed il 22 luglio, l’Inghilterra è stata teatro di una delle manifestazioni aeree militari più importanti a livello europeo: il Royal International Air Tattoo 2002.
Presso la base RAF di Fairford si sono infatti radunati circa 400 aerei di tutte le maggiori aeronautiche militari mondiali, per mostrare agli oltre 200.000 spettatori presenti il valore e la potenza dei loro mezzi. Durante le 18 ore di esibizione, suddivise nei due giorni, si sono alternate numerose pattuglie acrobatiche tra le quali non potevano mancare le Frecce Tricolori con l’MB 339 (Foto 1) che hanno “dipinto” il cielo con i colori nazionali (Foto 2) e hanno (come sempre) impressionato per la perfezione delle figure presentate. Notevoli anche le esibizioni delle altre pattuglie presenti ed in particolar modo quelle delle Red Arrows inglesi (Foto 3) e degli F-5 della Patrouille Suisse (Foto 4).
  Foto 1

Gli inglesi hanno schierato molti dei loro velivoli attualmente in servizio, come Tornado (Foto 5), Hawk, Harrier, Canberra, Nimrod ecc. e si sono aggiudicati il trofeo per la migliore presentazione in volo con i due Harrier della Royal Navy.

Anche la Germania ha presentato i Tornado in servizio con la Marina e la Luftwaffe (Foto 6 e 7) mentre sia Olanda che Belgio hanno presentato l’F-16 (Foto 8) mostrando l’estrema maneggevolezza di questa caccia in servizio presso le aeronautiche di moltissimi Paesi e tra breve anche in Italia.

Da notare l’utilizzo dei “flares” nell’esibizione dell’F-16 olandese, ed il decollo mozzafiato del Fouga Magister special color del Belgio (Foto 9).

Buona anche la presenza di velivoli americani che hanno presentato i loro più famosi bombardieri, dal B-52 e B1-B (Foto 10) agli aerei “invisibili” Stealth F-117 (Foto 11) e B-2 (anche se quest’ultimo si è limitato a 2 soli passaggi!!!), ed hanno sorpreso il pubblico con una dimostrazione “ad elevato numero di G” di un F-15 C (Foto 12).

Nel complesso si può dire che l’edizione 2002 del Tattoo sia stata abbastanza buona, sia per il bel tempo, che per la partecipazione, vista la situazione internazionale dopo l’11 settembre.

Peccato solo per le assenze di alcuni Paesi di solito molto disponibili (Russia e Svezia) e per la mancanza rilevante di alcuni velivoli quali F-18, A-10, e soprattutto Eurofighter.

Quest’ultimo (Foto 13 e 14) è tuttavia stato presente con incredibili evoluzioni al Salone Internazionale di Farnborough, sempre in Inghilterra, pochi giorni dopo, assieme all’F-18/E Super Hornet (Foto 15). 

Foto 2
Foto 4
Foto 6
Foto 8
Foto 10
Foto 12
Foto 15
Foto 3
Foto 5
Foto 7
Foto 9
Foto 11
Foto 13
Foto 16